Banner Principale barra superiore ANFFAS Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale
Home » Notizie » Archivio News
 

Area Riservata
 
 
 
Ricerca
 
Calendario Eventi ANFFAS
Passa al mese precedente Aprile 2014 Passa al mese successivo
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
30311
2
Evento ANFFAS
34
5
Evento ANFFAS
6789
10
Evento ANFFAS
11
12
Evento ANFFAS
131415
16
Evento ANFFAS
17
Evento ANFFAS
1819
202122
23
Evento ANFFAS
24
25
Evento ANFFAS
26
27282930123

Valid HTML 4.01!

PENSIONE DI INABILITÀ, L’ABITAZIONE NON RIENTRA NEL CALCOLO DEL REDDITO IMPONIBILE






Articolo dell'Avv. Sabrina Cestari

Fonte www.disablog.it - Con la recente sentenza n. 5479/2012, depositata il 5/04/202, la Corte di Cassazione sezione lavoro, ha dichiarato infondato un ricorso dell’Inps nel quale l’Istituto sosteneva che il limite di reddito per conseguire il diritto alla pensione di inabilità civile dovesse essere calcolato computando anche il reddito della casa di abitazione principale, in applicazione del combinato disposto dell’art. 14 septies del d.l. 66/1979 (convertito nella legge n. 33/1980) e dell’art. 2 del D.M. n. 553/1992.

La Cassazione ha statuito che, nel caso di specie, le norme specifiche di riferimento sono costituite dall’art. 12 della legge n.118/1971 e dall’art. 26 della legge n. 153/1969: la prima norma rinvia per le condizioni economiche, richieste per la concessione della pensione di inabilità, a quelle stabilite dalla seconda norma per il riconoscimento di pensioni ai cittadini ultrasessanta-cinquenni sprovvisti di reddito, e per queste ultime pensioni dal computo del reddito sono esclusi gli assegni familiari ed il reddito della casa di abitazione.

La Suprema Corte ha precisato, altresì, che non può trovare applicazione, contrariamente a quanto affermato dall’Inps, l’art. 2 del D.M. n. 553/1992, secondo il quale nella dichiarazione di cui all’art. 1 debbono essere denunciati, al lordo degli oneri deducibili e delle ritenute fiscali, i redditi di qualsiasi natura assoggettabili all’irpef o esenti da imposta, in quanto la casa di abitazione, nel caso di specie, ai fini assistenziali non costituisce onere deducibile, ma una voce di reddito. [...]

La versione integrale di questo articolo è disponibile all’indirizzo: www.avvocatosabrinacestari.it

17 aprile 2012

Visualizza Archivio News  » Archivio Varie


ANFFAS
 top

      Via Casilina, 3/T 00182 Roma       Tel. 06 3212391 Fax 063212383       e-mail: nazionale@anffas.net       codice fiscale: 80035790585       partita iva: 05812451002
 
[Infomazioni sulla privacy]     [Credits]