Logo Linguaggio facile da leggere

Versione facile da leggere

Il lavoro è un diritto delle persone con disabilità
e lo dice anche la Convenzione Onu.

Le persone con disabilità, quindi,
devono avere le stesse possibilità degli altri
e i giusti aiuti per poter lavorare,
per poter far vedere
quali capacità hanno
e per ricevere uno stipendio.

Anffas lavora per questo diritto
e ha creato un sito che si chiama e-anffas
dove si possono comprare
degli oggetti fatti dalle persone con disabilità
e dare quindi supporto
al loro lavoro.

Per informazioni su e-anffas
clicca qui

Inclusione lavorativa delle persone con disabilità, cosa pensa Anffas

Le persone con disabilità hanno necessità di ricevere sostegni adeguati, sin dalle prime tappe e per tutto il corso della propria vita, per poter esprimere appieno le proprie potenzialità, per potersi vedere garantito il diritto ad essere parte di quell’investimento della Società che prevede opportunità di crescita, inclusione sociale e remunerazione. Anche la società ha bisogno di essere sostenuta per raggiungere questo obiettivo, con le norme e con le leggi, ma anche con gli strumenti, le esperienze, i progetti, i pensieri e le istanze di cambiamento.
Avere un lavoro ed essere pagati per farlo non deve essere un sogno.

“L’inclusione lavorativa delle persone con disabilità è possibile ed è responsabilità di ciascuno di noi: persone con disabilità, associazioni, istituzioni, scuole, famiglia, servizi, mondo delle imprese, comunità. Se ognuno di noi non fa la propria parte, se veniamo meno a questa responsabilità, non violiamo solo diritti, facciamo qualcosa di ancora più grave: priviamo noi stessi e l’intera collettività di qualcosa di prezioso e insostituibile…il contributo di tutti i suoi membri, nessuno escluso.”                 

Roberto Speziale, Presidente Nazionale Anffas Onlus

Nell’articolo 27, dedicato al lavoro ed occupazione, la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità (ratificata dall’Italia con L. 18/2009) riconosce il diritto delle persone con disabilità al lavoro, includendo in ciò l’opportunità di mantenersi attraverso la propria attività lavorativa e la libertà di scelta all’interno di un ambiente lavorativo inclusivo ed accessibile.

Gli Stati Parti si impegnano a: promuovere ogni forma di discriminazione sul lavoro; proteggere il diritto delle persone con disabiità ad avere condizioni lavorative giuste e favorevoli, comprese l'eguaglianza di opportunità e remunerazione, nonchè i diritti sindacali; garantire che le stesse non siano tenute in schiavitù o svolgano lavoro coatto.

Lavorare è, per ogni persona, un diritto-dovere che assume un valore fondamentale non soltanto dal punto di vista prettamente economico e remunerativo, ma anche per le sue implicazioni sociali e psicologiche, con impatto determinante sulla qualità della vita.

Un efficace inserimento lavorativo può essere importantissimo per le persone con disabilità per accrescere il proprio senso di autoefficacia, autostima ed autorealizzazione, orientare le proprie attività verso qualcosa di “utile” e “produttivo”, potenziare le proprie competenze, l’autonomia e il senso di adultità, promuovere l’arricchimento personale, relazionale, etc ed al tempo stesso rappresenta uno dei passaggi fondamentali e centrali nel processo di inclusione sociale.

Art. 27 della CRPD: Lavoro e occupazione

Inclusione lavorativa delle persone con disabilità intellettiva, cosa fa Anffas

Anffas, il giorno 2 dicembre 2016, proprio partendo dal pensiero precedentemente espresso, ha dato vita, grazie alla collaborazione con Unicredit Banca, ad un nuovo metodo a sostegno dell’inclusione sociale e lavorativa delle persone con disabilità. Si tratta di e-Anffas “Idee in Vetrina”, un portale di e-commerce solidale online dove tutti gli oggetti esposti sono creati e realizzati dalle persone con disabilità delle strutture Anffas in ogni parte d’Italia.

Legare i momenti più importanti della propria vita a una scelta d’amore per gli altri rende ancora più speciale e da un valore aggiunto alla festa. Un dono che resta per sempre nei cuori non solo di chi celebra la festa, ma anche di chi, grazie a un gesto solidale, potrà ricevere un sostegno tangibile per combattere le disuguaglianze e gli ostacoli quotidiani per una vita di qualità e protetta.

I fondi raccolti sono impiegati per sostenere le attività di inclusione sociale e inclusione lavorativa delle persone con disabilità intellettiva nelle strutture Anffas.

Guarda tutti i prodotti realizzati dalle persone con disabilità delle strutture Anffas aderenti all’iniziativa: www.e-anffas.net
Ogni creazione è un pezzo unico, made in Italy e pensato per ricordare in modo speciale i propri momenti importanti!

Le nostre storie

Buone Prassi e servizi Anffas

Proponiamo qui di seguito una descrizione sintetica delle Agenzie per il lavoro Anffas Onlus presenti sul territorio nazionale dedicate specificamente all’inserimento lavorativo delle persone con disabilità intellettive e/o relazionale.

Le agenzie per il lavoro di Anffas

Manualetto "Inclusione lavorativa" Anffas

Rimani informato:

Rosa blu_luglio 2016_ “Diritto al lavoro per le persone con disabilità: sogno o realtà?”

La situazione in Italia: dalla Legge 68 al programma biennale d'azione