Inclusi -  Dalla scuola alla vita: andata e ritorno – percorsi di sostegno all’inclusione sociale dei ragazzi con disabilità* è un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, il cui obiettivo è contrastare le povertà educative attraverso sguardi positivi che valorizzino le possibilità dei bambini e ragazzi con disabilità. Il progetto, infatti, mette in luce l'importanza per i bambini e ragazzi con disabilità di avere al loro fianco dei “mediatori specifici” (persone e strumenti) che supportino attività comuni e condivise con la comunità, cercando di raccordare scuola, territorio, famiglia e Progetto di Vita. Se, infatti, questa condivisione non avviene, la scuola rischia di rimanere una monade completamente separata dal contesto in cui lo studente si ritrova a vivere. In tale ottica, una scuola inclusiva deve descrivere l’offerta in termini di fruibilità ed accessibilità per tutti indicando gli interventi per superare ostacoli e difficoltà e per rispondere alle esigenze educative speciali e allo stesso tempo la comunità educante deve concorrere a creare un sistema in cui ci si riconosca ed offra opportunità educativa oltre la scuola. La presenza dei diversi attori è determinate per declinare le attività per permettere un reale progetto personalizzato di inclusione.

Inclusi, di cui Consolida è capofila, mira grazie ai 52 partner nazionali distribuiti in 5 regioni - attori diversi per competenze, forma organizzativa e contesto territoriale – a ricomporre una dimensione, quella della disabilità, ad oggi frammentata e disomogenea.

Il progetto ha preso avvio ufficialmente il 2 novembre 2020 e durerà tre anni.

Nell'ambito di questo progetto, Anffas Nazionale ha il coordinamento dell'Azione 9 dal titolo "Verso i diritti umani: autodeterminazione, sostegni ai processi decisionali, autorappresentanza" il cui obiettivo è attivare percorsi di sostegno ai processi decisionali - così come previsto dall’art. 12 della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità - all’autodeterminazione, alla partecipazione attiva ed auto-rappresentanza degli alunni e studenti con disabilità (in particolare del neuro-sviluppo) grazie all’acquisizione e diffusione di metodi alternativi di comunicazione (CAA e EASY TO READ), di metodologie innovative e pratiche e l’utilizzo di strumenti tecnologici accessibili. Nello specifico ci si propone di:

- predisporre Kit di lavoro (guide/dispense, pillole formative a distanza, raccolte di risorse disponibili, realizzati sia in modalità cartacee che e-book) rivolti a insegnanti/operatori, famigliari, alunni con e senza disabilità che saranno di supporto alle attività laboratoriali e formative

- formare il personale scolastico (insegnanti curriculari e di sostegno, assistenti all’autonomia e comunicazione, assist. all’igiene personale), operatori del sistema di presa in carico sulle modalità di adeguato sostegno ad autodeterminazione ed auto-rappresentanza

- fornire accompagnamento e supporto ai genitori e famigliari degli alunni e studenti con disabilità sulle modalità per fornire sostegno ai propri figli nella direzione dell’obiettivo sopra indicato

- fornire sostegno specifico agli alunni e studenti con disabilità per autodeterminarsi, autorappresentarsi e prendere decisioni

- formare gruppi aperti, partecipati ed inclusivi per sostenere e promuovere l’educazione ai diritti umani, la cittadinanza attiva, l'autodeterminazione e l'autorappresentanza nel contesto scuola e nel contesto sociale, coinvolgendo i pari in attività laboratoriali/di gruppo/di peer support

- sensibilizzare tutta la comunità educante anche attraverso il coinvolgimento delle organizzazioni che partecipano all’iniziativa progettuale, attraverso un linguaggio accessibile

 

*Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org