Il 28 marzo 2021 Anffas compie 63 anni. Per ovvi motivi legati alla pandemia in corso, la tradizionale formula dell’Open Day “Porte aperte all’inclusione sociale” con cui sull’intero territorio nazionale, le strutture associative celebrano, oltre al compleanno di Anffas, anche la Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e Disturbi del Neurosviluppo (giunta quest’anno alle 14ma edizione), non potrà svolgersi. Si è quindi deciso di trasformare la consueta formula dell’Open Day in un evento, online, di livello nazionale, previsto per il 27 marzo dalle 10 alle 13 su piattaforma online, appositamente dedicato in cui sarà affrontato il tema “Liberi di scegliere, dove e con chi vivere” in relazione principalmente al Durante e Dopo di Noi e alla mission della Fondazione.

 

L’evento, infatti, rappresenterà anche l’occasione per illustrare il nuovo profilo della Fondazione Nazionale Anffas Durante e Dopo di Noi, declinato ora in Ente Filantropico con l’attivazione del RUNTS e le sue nuove mission e strategia comunicativa, elementi che sono andati modificandosi con l’arrivo della Riforma del Terzo Settore e che vedono la Fondazione pronta a svolgere un ruolo centrale per sostenere ulteriormente il tema del durante e del dopo di noi sia dal punto di vista culturale sia relativamente alle iniziative ed attività che si metteranno in campo su tale tema.

 

Con la Fondazione, quindi, come protagonista principale, l’evento online vedrà la partecipazione attiva delle stesse persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo e delle loro famiglie che porteranno la loro testimonianza attraverso filmati e/o contributi scritti, che riguarderanno le loro esperienze con i percorsi del “durante e dopo di noi” e i collegati percorsi di autonomia ed indipendenza dal nucleo familiare.

 

Ci saranno anche, ovviamente, i contributi e gli approfondimenti da parte delle strutture associative Anffas con la descrizione di buone prassi e progetti più avanzati ed innovativi posti in essere in attuazione della legge 112/2016 e ed in particolare, a testimonianza di quanto fatto proprio dalla Fondazione in questi anni, sarà possibile ascoltare anche le strutture associative che grazie al supporto della Fondazione hanno potuto realizzare diverse iniziative sul Durante e Dopo di Noi.

 

L’obiettivo è dimostrare che il “Durante e Dopo di Noi” e il diritto di libertà di scelta relativamente al dove e con chi vivere non sono un’utopia ma sono delle realtà che possono e devono essere realizzate, implementate e realizzate nel migliore dei modi per andare a tutelare quello che è il diritto delle persone con disabilità, in particolare intellettive e con disturbi del neurosviluppo, ad avere la migliore Qualità di Vita possibile, anche quando la loro famiglia d’origine non potrà più prendersi cura di loro.

 

Maggiori informazioni sull'evento saranno disponibili nei prossimi giorni su questo sito.