Banner Principale barra superiore ANFFAS Associazione Nazionale Famiglie di Persone con DisabilitÓ Intellettiva e/o Relazionale
Home » Notizie » Archivio News
 

Area Riservata
 
 
 
Ricerca
 
Calendario Eventi ANFFAS
Passa al mese precedente Gennaio 2018 Passa al mese successivo
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
31123456
78910111213
14151617181920
21
22
Evento ANFFAS
232425
26
Evento ANFFAS
27
28293031123

Valid HTML 4.01!

PRESENTATO IL PILASTRO EUROPEO DEI DIRITTI SOCIALI






Fonte www.superabile.it - Riconoscere il diritto ad un sostegno al reddito che assicuri una vita dignitosa, a servizi che permettano di partecipare al mercato del lavoro e alla vita sociale, e a un ambiente di lavoro adeguato alle proprie esigenze. Sono queste alcune delle raccomandazioni che lo European disability forum ha chiesto di inserire nel Pilastro europeo dei diritti sociali presentato nei giorni scorsi dalla Commissione europea.

Il pilastro stabilisce 20 principi e diritti fondamentali per sostenere il buon funzionamento e l'equità dei mercati del lavoro e dei sistemi di protezione sociale. Una “bussola”, spiega la Commissione, per un nuovo processo di convergenza verso migliori condizioni di vita e di lavoro in Europa. Alla realizzazione del pilastro ha partecipato anche lo European disability forum che in una nota spiega il peso di questo pilastro per le persone con disabilità e le loro famiglie.

Oltre a quanto già specificato, infatti, il pilastro promuove il principio di non discriminazione nell'accesso all'occupazione, all'istruzione, alla protezione sociale e all'accesso a beni e servizi e chiede un sostegno attivo all’occupazione e il supporto personalizzato nella ricerca e nel mantenimento del posto di lavoro.

Complessivamente, i principi e diritti sanciti dal pilastro sono articolati in tre categorie: pari opportunità e accesso al mercato del lavoro, condizioni di lavoro eque e protezione e inclusione sociali e “pongono l'accento sulle modalità per affrontare i nuovi sviluppi nel mondo del lavoro e nella società al fine di realizzare la promessa, contenuta nei trattati, di un'economia sociale di mercato fortemente competitiva, che mira alla piena occupazione e al progresso sociale”, spiega la Commissione.

Assicurare il rispetto dei principi e dei diritti definiti nel pilastro europeo dei diritti sociali, inoltre, è responsabilità congiunta degli Stati membri, delle istituzioni dell'Ue, delle parti sociali e di altri soggetti interessati.

Le istituzioni europee aiuteranno a definire il quadro e preparare la strada per l'attuazione del pilastro, nel rispetto delle competenze e delle tradizioni di dialogo sociale degli Stati membri.

“Saranno necessarie ulteriori iniziative legislative affinché alcuni principi e diritti compresi nel pilastro divengano effettivi - si legge nella nota -. Ove necessario, la legislazione dell'Ue vigente sarà aggiornata, integrata e applicata più efficacemente”.

Attualmente, il pilastro si presenta in due forme giuridiche di identico contenuto: una raccomandazione della Commissione, che ha efficacia immediata, e una proposta di proclamazione congiunta del Parlamento, del Consiglio e della Commissione. Su tali basi la Commissione avvierà le discussioni con il Parlamento europeo e il Consiglio per assicurare al pilastro un ampio sostegno politico e l'approvazione ad alto livello.

“La realizzazione dei principi e dei diritti del pilastro è un processo dinamico - spiega una nota della rappresentanza italiana della Commissione europea -. Il pilastro ispirerà le attività condotte nel contesto del semestre europeo e nell'ottica del completamento dell'Unione economica e monetaria. Ulteriori iniziative legislative e non legislative potrebbero seguire in futuro, nell'ambito dei programmi di lavoro annuali della Commissione. I fondi europei, in particolare il Fondo sociale europeo, assicureranno inoltre sostegno finanziario per l'attuazione di molti aspetti fondamentali del pilastro”.

9 maggio 2017


Visualizza Archivio News  » Archivio Varie


ANFFAS
 top

      Via Casilina, 3/T 00182 Roma       Tel. 06 3212391 Fax 063212383       e-mail: nazionale@anffas.net       codice fiscale: 80035790585       partita iva: 05812451002
 
[Infomazioni sulla privacy]     [Credits]