Banner Principale barra superiore ANFFAS Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale
Home » Progetti » Strumenti verso l'inclusione sociale
 

Area Riservata
 
 
 
Ricerca
 
Calendario Eventi ANFFAS
Passa al mese precedente Agosto 2017 Passa al mese successivo
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112

Valid HTML 4.01!

STRUMENTI VERSO L'INCLUSIONE SOCIALE






Iniziativa realizzata con il contributo del Fondo per l'associazionismo (ex lege 383/2000)
del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Il progetto "Strumenti verso l'inclusione sociale - matrici ecologiche e progetto individuale di vita per adulti con disabilità intellettive e/o evolutive" si propone di favorire l'inclusione sociale e il raggiungimento delle pari opportunità per le persone con disabilità intellettiva e/o relazionale rendendo concreto il diritto, sancito dall'art. 14 della L.n. 328/00 alla predisposizione di un progetto individuale, sperimentando le matrici ecologiche (strumento innovativo di screening dei bisogni della persona) .

Il progetto, avviato il 25 giugno 2014, ha avuto la durata di un anno e ha previsto l'adattamento delle matrici ecologiche alle esigenze delle persone con disabilità intellettive e/o evolutive in età adulta, per sperimentare il loro utilizzo all'interno della rete dei servizi delle strutture Anffas, anche attraverso l'individuazione e formazione della figura del case manager. Tale sperimentazione, svolta attraverso una modalità test-retest, ha consentito di avviare percorsi innovativi di valutazione e progettazione, di misurare l'efficacia dell'utilizzo di tali strumenti e della figura del case manager, nonché di raccogliere ed analizzare dati utili per orientare i decisori politici per il miglioramento delle politiche di welfare e di sviluppo.

Più in particolare, il progetto persegue i seguenti obiettivi:
- Rendere effettivo ed esigibile il diritto delle persone con disabilità intellettive e dello sviluppo alla adeguata predisposizione del p rogetto individuale ai sensi dell'art. 14 L. 328/2000;
- Sperimentare un sistema di procedure per l'attuazione del progetto di vita in età adulta in coerenza con i domini della Qualità della Vita;
- Sperimentare l'efficacia dei progetti individuali realizzati attraverso le matrici ecologiche;
- Sperimentare e promuovere la figura ed il ruolo del case manager;
- Raccogliere ed analizzare dati sulla qualità di vita delle persone con disabilità intellettive e/o dello sviluppo e sull'impatto degli interventi sulla loro Qualità della Vita, anche nell'ottica del rapporto costi/benefici;
- Fornire raccomandazioni ai decisori politici-istituzionali.

Il progetto si è articolato pertanto in 3 fasi
1) FASE progettazione esecutiva e adattamento strumento matrici ecologiche
dal 25 giugno al 25 settembre (3 mesi)

2) FASE sperimentazione test-retest matrici ecologiche
dal 25 agosto al 25 marzo 2015 (8 mesi)

3) FASE analisi dei dati, restituzione e diffusione esiti e risultati
dal 25 febbraio al 25 giugno 2015 (4 mesi)

L'iniziativa ha visto il coinvolgimento di almeno 23 strutture associative Anffas23 case manager a livello nazionale ed di 1.300 persone con disabilità e loro famiglie ed operatori, per ciascuna delle quali sarà realizzato, in due diversi momenti, un progetto individuale attraverso lo strumento delle matrici ecologiche. Grazie all'iniziativa sarà inoltre possibile disporre di una banca dati, continuamente implementabile, sulla base della quale realizzare report sulla qualità della vita ed il livello di inclusione sociale delle persone con disabilità intellettive e dello sviluppo e sull'efficacia dei sistemi di presa in carico e sulla rete dei servizi.

L'evento iniziale di presentazione dell'iniziativa si è svolto a Roma il 22 settembre 2014 presso il Centro Congressi Cavour, in Via Cavour 50. Qui è disponibile il programma dei lavori della giornata e il comunicato stampa successivo all'evento.

Il 15 giugno 2015 a Roma, presso il Grand Hotel Palatino in Via Cavour 213, si è svolto l'evento finale del progetto durante il quale sono stati illustrati i risultati ottenuti e contenuti ora nella pubblicazione "Progettare qualità della vita. Report conclusivo e risultati progetto di ricerca Strumenti verso l'inclusione sociale matrici ecologiche e progetto individuale di vita per adulti con disabilità intellettive e/o evolutive", risultati che aprono una strada nuova da intraprendere non solo a livello scientifico ma anche a livello politico-istituzionale poiché consentono di capire e mettere in primo piano i reali desideri e le reali necessità delle persone con disabilità e di conseguenza di realizzare un adeguato Progetto Individuale di Vita.

Con questo progetto - che ha visto collaborazioni importanti con esponenti della Ghent University e dell'Universitat de Barcelona, oltre che dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia e dell'Università degli Studi di Milano - infatti, è stato possibile arrivare ad avere uno strumento adeguato, efficace ed efficiente per capire i reali desideri e bisogni delle persone con disabilità, uno strumento in grado di sostenere lo sviluppo e l'erogazione del Piano Individuale di Vita nella prospettiva dell'Inclusione e della Qualità di Vita per tutti: della Persona, della Famiglia, degli Operatori e della Comunità Civile.

Il progetto, inoltre, ha portato anche alla stesura delle "Raccomandazioni" (disponibili di seguito) rivolte ai decisori politici del nostro paese, di livello locale e nazionale che si focalizzano su punti importanti per la vita delle persone con disabilità perché invitano, ad esempio, a rendere concreto il diritto all'inclusione sociale attraverso il Progetto Individuale di Vita, a dare concreta attuazione alla revisione del sistema di valutazione ed accertamento della condizione di disabilità, ad avviare percorsi di progettazione individualizzata, ecc.

ll programma dei lavori dell'evento finale è qui disponibile. Per leggere il comunicato stampa relativo clicca qui

Per avere maggiori informazioni sull'evento finale, è possibile consultare la nostra news cliccando qui e la sezione dedicata nel calendario cliccando qui.

Per approfondire

Scarica la pubblicazione finale

Scarica le Raccomandazioni

Scarica le slide di presentazione del progetto a cura di Emanuela Bertini, direttore generale Anffas Onlus Nazionale e coordinatrice del progetto

Scarica le slide del Prof. Luigi Croce

Leggi l'articolo di Vita.it "Matrici Ecologiche strumento per la qualità della vita"

Leggi l'articolo "Progetto di vita: nuovo strumento "misura" i desideri"

Leggi l'articolo "Matrici è (buona) scienza e indica la strada giusta"

In questa pagina saranno fornite tutte le informazioni ed aggiornamenti sull'iniziativa.

Ultimo aggiornamento: 24/06/2015


 top

      Via Casilina, 3/T 00182 Roma       Tel. 06 3212391 Fax 063212383       e-mail: nazionale@anffas.net       codice fiscale: 80035790585       partita iva: 05812451002
 
[Infomazioni sulla privacy]     [Credits]