Banner Principale barra superiore ANFFAS Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale
Home » Progetti » Progettare Qualità di Vita: Matrici ecologiche e dei sostegni
 

Area Riservata
 
 
 
Ricerca
 
Calendario Eventi ANFFAS
Passa al mese precedente Dicembre 2017 Passa al mese successivo
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
2728293031
1
Evento ANFFAS
2
Evento ANFFAS
3
Evento ANFFAS
45
6
Evento ANFFAS
7
Evento ANFFAS
8
9
Evento ANFFAS
10
Evento ANFFAS
111213
14
Evento ANFFAS
15
16
Evento ANFFAS
1718192021
22
Evento ANFFAS
23
24252627282930
31123456

Valid HTML 4.01!

PROGETTARE QUALITÀ DI VITA: MATRICI ECOLOGICHE E DEI SOSTEGNI






Progettare Qualità di Vita: matrici ecologiche e dei sostegni

Matrici 2.0: lo strumento per il progetto individuale (art. 14 L. 328/00)

 

 

Matrici ecologiche e dei sostegni: Che cos’è

Matrici Ecologiche e dei sostegni è uno strumento interattivo che orienta logicamente e documenta, secondo un approccio evidence-based, il piano individualizzato dei sostegni ed il progetto individuale di vita previsto dall’art. 14 della L. 328/00 nella prospettiva del rispetto dei diritti umani e del miglioramento della Qualità della Vita per le persone con disabilità, in particolare intellettive e con disturbi del neurosviluppo. Attraverso un software disponibile online, personalizzabile, flessibile ed in costante aggiornamento, rappresenta una guida interattiva alla progettazione individualizzata utilizzabile dal case manager, dall’equipe, dai singoli operatori e professionisti, dalla famiglia e da tutti gli attori coinvolti nella presa in carico delle persone con disabilità.
La raccolta di informazioni, l’assessment e valutazione multidimensionale, la pianificazione, programmazione, gestione e valutazione dei sostegni e dei loro esiti divengono un processo guidato e allineato ai diritti, ai desideri ed aspettative della persona stessa e della sua famiglia, alle necessità di sostegno sue e del suo contesto di vita e volto al miglioramento della sua Qualità di Vita. Al tempo stesso, matrici consente di costruire una banca dati utile a livello individuale, di servizio, di sistema per classificare le informazioni che riguardano le persone con disabilità in tutto il ciclo di vita. L’utilizzo a livello gestionale e di ricerca di Matrici consente di individuare per la persona e per popolazioni di persone, sostegni e sistemi di sostegno efficienti ed efficaci Utilizzare matrici significa quindi non solo attingere costantemente a quanto di più innovativo compare nel panorama scientifico internazionale, ma anche contribuire attivamente al più esteso ed importante progetto di ricerca nazionale sulla Qualità della Vita delle persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo.

 

Scarica la SCHEDA MATRICI 2.0

Scarica la SCHEDA PER PROGETTO DI VITA EX ART.14

La sperimentazione del progetto Strumenti verso l'inclusione sociale

 

Funzionalità

  • Valutazione multidimensionale, con strumenti riconosciuti e validati a livello internazionale (es ICF, SIS);
  • Raccolta del contributo sanitario, educativo, abilitativo/riabilitativo, psico-sociale, assistenziale, contestuale (ad esempio anamnesi, esami obiettivi, etc...);
  • Descrizione e classificazione dei sostegni in atto nel tempo e loro confronto con i sostegni necessari;
  • Classificazione e documentazione del lavoro di rete e community care;
  • Definizione di obiettivi di sostegno (grazie alle lettura in una matrice ecologica, dei risultati dell’assessment e della valutazione multidimensionale);
  • Progettazione, pianificazione, programmazione e coordinamento dei sostegni (stesura e monitoraggio del piano individualizzato dei sostegni);
  • Realizzazione del progetto individuale di vita (art. 14 L. 328/00), secondo un modello sperimentato e validato su un campione di oltre 1400 persone, e suo monitoraggio nel tempo;
  • Realizzazione del bugdet analitico di progetto (o di vita, o di salute) e la sua gestione nel tempo;
  • Individuazione dei livelli di efficienza ed efficacia dei sostegni pianificati ed erogati in relazione agli esiti;
  • Stesura e stampa automatica di report (per esempio progetto individuale esteso e ridotto).

Il sistema è continuamente modulabile, espandibile e implementabile sulla base delle esigenze dei diversi utilizzatori.

Perché usarlo

L’utilizzo di matrici ha mostrato, nelle diverse sperimentazioni sul campo realizzate con oltre 500 operatori a livello nazionale e nel confronto internazionale, di essere uno strumento particolarmente avanzato ed unico nel suo genere.
Matrici ecologiche e dei sostegni è al momento l’unico strumento in grado di realizzare il progetto individuale ai sensi dell’art. 14 L. 328/00 secondo un modello in linea con i più avanzati paradigmi scientifici e culturali in materia, sperimentato e validato.

Vantaggi

  • Online;
  • Semplice da usare;
  • personalizzabile;
  • continuamente implementato ed aggiornato;
  • dispone di una guida in linea;
  • consente il lavoro multi professionale e interdisciplinare;
  • consente di raccogliere, documentare e utilizzare info che riguardano la persona con disabilità e le sue ecologie di vita;
  • compilazione online di un ampio set di strumenti di assessment, calcolo dei punteggi, elaborazione dei grafici e lettura dei risultati - confrontabili nel tempo riconosce la componente personale ed ecologica del funzionamento delle persone;
  • emerge dalla sperimentazione sul campo con un campione significativo di persone;
  • cronolocalizza e geolocalizza sostegni ed esiti del progetto di vita;
  • individua percorsi efficienti ed efficaci:
  • consente il confronto dei dati a livello individuale e di popolazioni;
  • consente di valutare l’efficacia di strumenti, risorse e procedure, sostegni e interventi in relazione ai risultati prodotti a livello clinico, funzionale e di miglioramento della Qualità della Vita;
  • consente di raccogliere informazioni di natura epidemiologica, appropriatezza dei sostegni e di esiti sulla popolazione con disabilità intellettiva e del neuro sviluppo;
  • costituisce l’ambiente informativo di lavoro, la piattaforma operativa attraverso la quale l’operatore, il coordinatore, il gruppo di lavoro, i responsabili clinici, amministrativi e politici governano il sistema dei sostegni ed il suo sviluppo in ordine ai risultati attesi e prodotti;
  • trasforma il modello dei sostegni e la prospettiva di miglioramento della Qualità della Vita in buone prassi, pratiche efficaci e costantemente verificabili in termini di soddisfazione, adattamento, salute e Qualità di Vita delle persone con disabilità intellettive e del neuro sviluppo.

A chi è utile

Il sistema matrici è utile e può essere utilizzato da una pluralità dei soggetti, a partire naturalmente dalla persona con disabilità e dalla sua famiglia, ed in particolare da:

  • Operatori e professionisti all’interno dei servizi;
  • Operatori e professionisti pubblici;
  • Operatori e professionisti privati della comunità;
  • Amministratori di servizi;
  • Amministratori pubblici;
  • Familiari;
  • Ricercatori;
  • Rappresentanti delle istituzioni;
  • Istituto Superiore di Sanità;
  • Istat;
  • Ministeri ed Assessorati.

Come accedere

Matrici ecologiche e dei sostegni è un marchio registrato e brevettato, gestito dal Consorzio degli autonomi enti a marchio Anffas “La rosa blu”.

L’accesso al sistema prevede un’analisi iniziale delle necessità ed un bilancio di competenze del soggetto o soggetti utilizzatori, sulla base del quale avviare un percorso di formazione intensivo – in parte in presenza ed in parte a distanza. Il percorso prevede, per gli operatori coinvolti, tutoraggio, supervisione ed aggiornamento nel tempo da parte del gruppo di coordinamento tecnico-scientifico coordinato dal Prof. Luigi Croce (Psichiatra, Docente dell’Università Cattolica di Brescia e Milano e Presidente del Comitato Scientifico Anffas Onlus).

I singoli utilizzatori del sistema possono ottenere, tramite un percorso formativo longitudinale crescente e progressivo, la certificazione di matricista, case manager, supervisori e formatori.

 

Carriera-formazione Matrici 2.0

Accedere a Matrici Tramite il Consorzio La Rosa Blu

Primo corso di formazione in partenza

 

Scopri di più sulla legge L. 328/00 e su come richiedere l'attivazione dell'art.14: "Buon compleanno 328"

 

Contatti

Per maggiori informazioni contattare il Consorzio degli autonomi enti a marchio “La rosa blu”

tel. 06/3611524 int. 35/36

info@matriciecologiche.net consorzio@anffas.net

 

 


 top

      Via Casilina, 3/T 00182 Roma       Tel. 06 3212391 Fax 063212383       e-mail: nazionale@anffas.net       codice fiscale: 80035790585       partita iva: 05812451002
 
[Infomazioni sulla privacy]     [Credits]