Banner Principale barra superiore ANFFAS Associazione Nazionale Famiglie di Persone con DisabilitÓ Intellettiva e/o Relazionale
Home » Progetti » X Sistema "A.A.M.R."
 

Area Riservata
 
 
 
Ricerca
 
Calendario Eventi ANFFAS
Passa al mese precedente Aprile 2017 Passa al mese successivo
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
2627282930311
2
Evento ANFFAS
3
Evento ANFFAS
45678
9
10
Evento ANFFAS
11
12
Evento ANFFAS
131415
16171819
20
Evento ANFFAS
21
Evento ANFFAS
22
2324252627
28
Evento ANFFAS
29
Evento ANFFAS
30123456

Valid HTML 4.01!

PROGETTO COFINANZIATO DAL MINISTERO DELLA SOLIDARIET└ SOCIALE - EX. LEGGE 383/2000 - ANNO 2005






"Introduzione nel Sistema Italiano del 10 Sistema Di Diagnosi, Classificazione e Programmazione dei Sostegni alle Persone con DisabilitÓ Intellettive dell'American Association On Mental Retardation (AAMR - 2002)"

Il Ministero della SolidarietÓ Sociale ha approvato e cofinanziato il progetto di ricerca scientifica presentato da Anffas Onlus Nazionale, volto ad estendere e fare conoscere in Italia il 10 Sistema di Diagnosi, Classificazione e Programmazione dei sostegni per la persona con disabilitÓ intellettiva dell'American Association on Mental Retardation (AAMR) .

Il significato profondo di questo innovativo progetto quello, da un lato, di disporre di un "sistema" per collocare in un continuum il processo di diagnosi di classificazione e di valutazione, dall'altro, di avviare una pratica di valutazione della persona a partire dai sostegni che le sono necessari.
Si tratta, in sostanza, di rendere realmente operative modalitÓ giÓ previste dal Sistema Internazionale di Classificazione del Funzionamento (ICF) dell'Organizzazione Mondiale della SanitÓ per valutare il funzionamento degli individui nei contesti ambientali di appartenenza. Da questo punto di vista le Scale sull'IntensitÓ dei Sostegni (S.I.S.) dell'AAMR rappresentano la concreta modalitÓ di implementazione del modello ICF applicata alla specifica condizione della disabilitÓ intellettiva. Con questo target, infatti, le scale sono state concettualizzate e standardizzate da un gruppo di lavoro di esperti internazionali.

La somministrazione delle "Scale sull'IntensitÓ del Sostegno" (SIS) sarÓ effettuata su un cospicuo campione di persone con disabilitÓ intellettiva e/o relazionale (circa 2000 persone) sull'intero territorio italiano.
I risultati del lavoro saranno resi pubblici e al termine di questo percorso (novembre/dicembre 2007) Anffas Onlus Nazionale avrÓ modo cosý di presentare complessivamente il Decimo Sistema e la standardizzazione italiana delle SIS all'interno di un convegno internazionale.


A garantire il "governo scientifico" dell'intero progetto sono stati chiamati alcuni professionisti che da tempo utilizzano il modello AAMR e che sono da sempre vicini all'Associazione:
- Luigi Croce (coordinatore scientifico, direttore sanitario servizi Fobap-Anffas Brescia);
- Roberto Cavagnola (Fo BAP -Anffas Brescia);
- Mauro Leoni (UniversitÓ degli Studi di Parma);
- Francesco Rovetto (UniversitÓ degli Studi di Parma);
- Lucio Cottini (UniversitÓ degli Studi di Udine);
- Daniele Fedeli (UniversitÓ degli Studi di Udine);
- Matilde Leonardi (Head Net Research Group Salute Pubblica, Disabilit ICF);
- William Buntinx (UniversitÓ di Maastricht - AAMR);
- Robert L. Schalock (UniversitÓ di Hasting, USA, AAMR);
- Maurizio Pilone (UniversitÓ di Parma).

Il "governo organizzativo" del progetto invece affidato alla struttura di Anffas Nazionale:
- Roberto Speziale - responsabile del progetto;
- Emanuela Bertini - coordinatrice del progetto;
- Marco Faini - raccordo tra l'andamento del progetto e la linea associativa - componente del Comitato Tecnico Scientifico di Anffas Onlus;
- staff sede Nazionale.

Scarica:

L'invito alla giornata di presentazione e Formazione

Il Progetto sul 10░ Sistema "A.A.M.R."

Per maggiori informazioni ed assistenza: 10sistema@anffas.net
 top


      Via Casilina, 3/T 00182 Roma       Tel. 06 3212391 Fax 063212383       e-mail: nazionale@anffas.net       codice fiscale: 80035790585       partita iva: 05812451002
 
[Infomazioni sulla privacy]     [Credits]